Must Have – Il Trench

Burberry. Il perfetto “British Style”.

A guardarlo bene, il classico trench, che indossano indistintamente uomini di potere, dark ladies alla ricerca di  mistero, pop star in incognito e detective televisivi – da Colombo all’ispettore Derrik – ci appare immutabile e sotto molti aspetti scontato. Qualcosa che c’è e che di sicuro è sempre esistito. Qualcosa che non bisogna neppure mettere in discussione. Mai ci siamo chieste il perchè abbia certe caratteristiche,  dei dettagli  particolari e unici, come invece dovremmo? Iniziamo con un pò di storia. A inventare il  familiare Trench è stato il britannico Thomas Burberry. Apprendista commesso presso un negozio di tessuti, nel 1856, apre il suo primo negozio nell’Hempshire. Thomas soffre di reumatismi e, forse per interesse personale, si ingegna per dar vita a capi d’abbigliamento in grado di riparare dal freddo e dall’umidità, presenti nelle campagne inglesi,  mantenendo comodità e praticità. La sua continua ricerca lo porta a produrre e vendere mantelli e soprabiti che, da subito,  accolgono il favore di sportivi e cacciatori della zona. Nel 1880 inventa, e otto anni dopo brevetta, un tipo di tessuto innovativo che lo farà entrare nell’Olimpo della moda: il gabardine. Così, nel 1895, nasce ufficialmente il prozio del Trench – il Tielocken – che, nel giro di pochissimo tempo, diviene il Best Sellers del marchio Burbberry’s. Un successo confermato dall’uso che le forze armate britanniche ne fanno, tant’è che allo scoccare della Prima Guerra Mondiale il Ministero della Guerra decide di affidare a Burberry la realizzazione dei soprabiti per gli ufficiali al fronte. Qualche lieve modifica e il Tielocken diventa leggenda: la nascita del Trench, quello che conosciamo e indossiamo ancora oggi.  Il Trench diventa sinonimo di eroismo e i divi del grande schermo iniziano a indossarlo per impersonare detective impassibili e spigolosi, mentre le dive riescono nell’impresa di avvolgersi dentro, continuando ad esaltare la loro sensualità. Anche i comuni mortali, già all’inizio degli anni venti, iniziano ad innamorarsene e, per andare incontro alle loro esigenze estetiche, Burberry comincia a foderare gli interni con la riconoscibilissima fantasia check: il tartan Nova. L’iconico capo è riuscito a crescere, maturando e andando in contro alle esigenze sempre più sofisticate del pubblico di consumatori, soprattutto negli ultimi anni, grazie all’intervento di Christopher Bailey – direttore creativo dal 2001 – che, con particolare accortezza, ha saputo riposizionare l’iconico impermeabile al top della scala odierna della desiderabilità. Sfilata dopo sfilata, il Trench ha saputo arricchirsi di ruches, proporsi in pelle di rettile, adornarsi di borchie, declinarsi in versione metallizzata. British fino al midollo e sorprendentemete attualissimo, leggermente sfrontato – come la Top model scelta per le innumerevoli campagne pubblicitarie Kate Moss – il trench si moltiplica in tante variabili per soddisfare i gusti di ognuno di noi.

 moss-delevingne-my-burberry

See you soon :*

Lady Bello

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...