Gucci Spring – Summer 2017

Alessandro Michele si conferma designer innovativo e rivoluzionario, capace di interpretare stili e tendenze, riadattandoli ai nostri giorni. Ridisegna il passato con un punto di vista personale scegliendo stili ed epoche diverse. Quello che gli occhi vedono stupisce ancora una volta: gli anni ’70 mescolati al punk, il femminile con il maschile, la Cina con il Rinacimento, componendo look di una bellezza assoluta. Complice la colonna sonora sacra, cantata da Florence Welch and the Machine e diretta da Steve Mackey, rende la sfilata uno spettacolo intenso, capace di far vibrare l’anima a chiunque vi abbia partecipato. L’atmosfera un pò gothica è stata impreziosita da un turbinio di tulle, volant e grandi cappelli da moschettiere. Abiti lunghi ricchi di ruches si alternano a rigorossissimi completi dal taglio maschile, cappotti ricamati che si appoggiano su gonne foulard o pantaloni sport e pellicce intarsiate a sovrastare i classici tailleur. “Coltivare l’inatteso” è questo lo spunto preso da Alessandro Michele per la moda donna S/S2017 targata GUCCI.

Questo slideshow richiede JavaScript.

See you Soon:*

Lady Bello

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...