Paris: La Ville de L’Amour

Sono trascorsi un pò di anni dal mio viaggio a Parigi eppure, se chiudo gli occhi, rivedo le sue strade, le sue chiese, i suoi musei e i suoi meravigliosi giardini. Parigi è uno scrigno di arte, stile, storia e cultura. La capitale francese ha fatto sua la frase “la città dell’amore” ed è diventata la meta, per antonomasia, di tutti gli innamorati del modo. Sinonimo di moda, è una tra le capitali Europee più belle e affascinanti, dove c’è solo l’imbarazzo della scelta per cosa visitare. Ma andiamo per gradi.

Avenue de Champs Elysees – letteralmente viale dei Campi Elisi – è un viale lungo due chilometri, gremito di musei, negozi extra lusso, monumenti e club. Tra i luoghi da visitare troviamo la Galeries Nationales nel Grand Palais e i musei del Petit Palais. Poco distante vi sono anche il Palais de la Découverte, il Museo di Belle Arti della Città di Parigi e il Musée Dapper di Arte Africana. Ma per chi desidera lo shopping con la S maiuscola, oltre alle catene commerciali e agli store accessibili a tutti, troviamo i Big della moda: da Louis Vuitton che svetta con un intero palazzo, a Cartier, Dior, Hugo Boss, Lancel, Gucci, Lacoste, Fendi, Dolce & Gabbana, Valentino e molti altri ancora.

Place de la Concorde: maestosa ed elegante, ha nel centro l’Obelisco Egizio di Luxor risalente al XIII secolo a.c., donato alla Francia nel 1836, dove ai suoi lati sono situate due enormi e splendide fontane.

Jardin de Tuileries: progettati da Caterina de’ Medici per realizzare il suo desiderio di ricreare l’atmosfera della sua città natale, Firenze. Caterina amava organizzare ricevimenti e feste molto sfarzose in onore di personaggi di spicco e per questo motivo nominò Pierre la Nôtre come capo giardiniere per realizzare quello che, ancora oggi, è il più grande e antico giardino della capitale francese. Il suo nome deriva da un’antica fabbrica di tegole, tuileries in francese, che sorgeva lungo le rive della Senna.

Il Musèe du Louvre: Sicuramente uno dei luighi da visitare a Parigi, e per il quale un’intera giornata non basta, è il Museo del Louvre. La maestosa piramide di vetro, all’ingresso dell’edificio, accoglie ogni anno quasi 9 milioni di visitatori che, da ogni parte del mondo, si recano a Parigi per ammirare le meravigliose opere d’arte di nomi illustri come Giotto, Raffaello, Tiziano, Michelangelo e Correggio e dove è ospitata l’italianissima Gioconda di Leonardo.

Notre Dame: altra meta irrinunciabile è senza dubbio la Cattedrale di Notre Dame, resa celebre da un romanzo di Victor Hugo. Prestigiosa struttura in stile Gotico, con una guglia alta 96 metri e famosa per i gargouilles e per l’imponente campana, sorge al centro dell’Ile de la Citè nel cuore della Senna che opsita anche il Palazzo di Giustizia.

La Tour Eiffel: situata sulla Rive Gauche, prende il nome dall’ingeniere che l’ha progettata. Un’imponente struttura in ferro, alta 324 metri, fu inaugurata il 31 marzo del 1889 in occasione del centenario della Rivoluzione Francese. Ci vollero 300 metalmeccanici per assemblare 18.038 pezzi fi ferro forgiato utilizzando la bellezza di duemilioni e mezzo di bulloni. Da lassù, la vista su Parigi è da mozzare il fiato.

Montmatre: Quartiere situato nella zona alta della città, a prima vista, può sembrare poco più di una strada affollata da venditori ambulanti e nogozi di souvenir. Ma basta immergersi nella sua anima per ammirare l’essenza della vera Parigi. In punta alla collina svetta la Basilique du Sacré-Coeur de Montmartre, costruita per curare lo spirito del paese dopo l’occupazione nazista.

La Sainte Chapelle: piccola cappella in stile gotico, realizzata nel 13° secolo, la cui volta è formata da vetrate incrociate e affreschi, è davvero un gioiellino da visitare. Custode di un pezzo della Croce Santa, di uno dei chiodi conficcati nella carne di Cristo e della sua Corona, Re Luigi IX ne ordinò la costruzione. Divisa in due parti dove quella bassa era il luogo di preghiera del popolo, mentre quella alta ospitava la famiglia reale e la nobiltà che raggiungeva la cappella attraverso un passaggio segreto.

Il Museo D’Orsay: Situato nel cuore della città, lungo la Senna, ha un fascino prezioso e antico. Struttura e architettura sono assolutamente moderne, ma guardandolo da punti strategici, ci si ritrova ad osservare lo scheletro, appena accennato, della vecchia stazione. All’interno, troverete esposti, artisti come Manet, Monet, Van Gogh e Gauguin.

La Reggia di Versailles: gioiello nato per assecondare i capricci di Luigi XIV, diventa il riflesso delle vittorie e della potenza del famoso Re Sole che governò la Francia per ben 72 anni. Di sicuro il sovrano aveva smisurate manie di grandezza dato che lasciò la dimora parigina per trasferirsi a Versailles perchè pare che vedesse congiure nobiliari contro se stesso. Incantevole il parco tutto intorno alla splendida Reggia.

E molto ancora ci sarebbe da visitare nella splendida Parigi ma, per iniziare e per farvi un’idea, direi che questi luoghi sono un ottimo punto di partenza.

Questo slideshow richiede JavaScript.

See you Soon :*

Lady Bello

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...